Contatti

Galleria d'arte Gabriella
di Immobiliare Stemal srl

sede legale
via Generale Fanti, 18 Busto Arsizio

sede espositiva
via Cavour,1 / Piazza S.Maria,2 Busto Arsizio
Tel.0331.670524
email: info@artegabriella.com

P.Iva 01804650123
Capitale sociale i.v.. 10.400,00

Iscrizione registro delle imprese:
Iscritta al Registro Delle Imprese di Varese
con numero 01804650123
Rea N° 208347 della C.C.I.A.A. di Varese

La Galleria d'Arte ha due ingressi: il primo in via Cavour,1
ed il secondo in Piazza S.Maria,2 a Busto Arsizio (VA)

Opere

News

     

    La pietà

    Erri Colo - tutte le opere

    Erri Colo si può definire veramente un artista nel senso più completo del termine e lo dimostra e conferma in ogni nuova opera.
    In questo caso si è cimentato con una pietra miliare della storia dell’arte: la pietà di Michelangelo. La sfida non è soltanto confrontarsi con l’originale, ma anche e soprattutto reinterpretarlo in chiave nuova, pur rimanendo fedele all’impianto originale. Dunque: continuità e innovazione. Il risultato e l’abilità sono resi evidenti dalla tecnica. Erri Colo ha riprodotto “la pietà” in forma pittorica, incontrando una duplice difficoltà: da un lato il colore, che nella scultura manca, e, dall’altro, la tridimensionalità presente nella scultura ma non nel supporto pittorico. Rendere la maestosità michelangiolesca su un cartone cm 30 x 40 non è cosa da poco e richiede un lavoro immenso, fatto di movimenti, chiaroscuri e drappeggi. Richiede la capacità di “ giocare” con la matita prima e con il colore poi, per realizzare lo stesso effetto dello scalpello sul marmo. Erri Colo ha curato il dettaglio in un “lavoro di cesello” con pennello e matita: il drappeggio dell’abito di Maria, il movimento del corpo abbandonato nella morte, le espressioni dei volti, il basamento in pietra e, non da ultimo, lo sfondo. Nella scultura manca, non serve, in pittura, al contrario, è elemento essenziale.
    Qui entra in gioco il colore, la dominante di tutte le opere del maestro. E’ il colore che rende vivo l’insieme, che attribuisce pathos al momento raffigurato. E’ la chiave di volta che rende l’opera non mera riproduzione ma creazione nuova. Tutto questo è reso ancor più unico e prezioso dalla tecnica utilizzata in questa come in molte altre opere dall’artista: l’olio su cartone non preliminarmente trattato o preparato. E’ una tecnica difficilissima, che non ammette margine di errore.

    La pietà

    “La pietà” - 2010
    olio su cartone cm 30 x 40

    vortice di potenza

    Dettaglio: volto della Madonna

    vortice di potenza

    Dettaglio: Cristo

    vortice di potenza

    Dettaglio: abito della Madonna
    Si sottolinea la ricercatezza e la maestria nella realizzazione del drappeggio dell'abito della Vergine.

    avanti
    indietro