Contatti

Galleria d'arte Gabriella
di Immobiliare Stemal srl

sede legale
via Generale Fanti, 18 Busto Arsizio

sede espositiva
via Cavour,1 / Piazza S.Maria,2 Busto Arsizio
Tel.0331.670524
email: info@artegabriella.com

P.Iva 01804650123
Capitale sociale i.v.. 10.400,00

Iscrizione registro delle imprese:
Iscritta al Registro Delle Imprese di Varese
con numero 01804650123
Rea N° 208347 della C.C.I.A.A. di Varese

La Galleria d'Arte ha due ingressi: il primo in via Cavour,1
ed il secondo in Piazza S.Maria,2 a Busto Arsizio (VA)

Opere

News

     

    Madonna della Consolazione

    Erri Colo - tutte le opere


    Opera esposta nella Chiesa del Monastero Agostiniano di Miasino (No)

    Opera dell'artista Erri Colo che riproduce uno dei soggetti più frequenti dell'iconografia agostiniana, ossia la Madonna della consolazione detta anche “Madonna della cintura”. Si tratta della riproduzione della scena della consegna da parte della Madonna e di Gesù della “ cintura” a Sant'Agostino e santa Monica, cintura che caratterizza l'abito talare degli agostiniani. Secondo la tradizione la Madonna avrebbe assicurato a Monica che quanti l'avessero imitata vestendosi in nero con ai fianchi una cinta in cuoio, avrebbero avuto garanzia della sua protezione e consolazione. Questo ovviamente valeva anche per Agostino che, consacratosi al Signore si adeguò nei suoi abiti a questa indicazione. Lo schema iconografico evidenzia con immediatezza il simbolo della cintura . Infatti al centro sul trono siede la Madonna con in braccio il bambino e ai lati, in atteggiamento devoto, ci sono S. Agostino e S. Monica nell'atto di riceverla in dono. Se è vero, come detto all'inizio che quest'opera è la riproduzione di un'altra, di epoca seicentesca, è altresì vero che non è la “pedissequa” riproduzione. Un artista, per potersi definire tale, deve mettere se stesso in ogni sua opera, e a sua volta questa, per poter essere “ opera d'arte” , deve mostrare i tratti dell'originalità. Ciò è ben evidente in questo dipinto. Se infatti ci si limita a osservarlo superficialmente, sembra una mera riproduzione dell'opera originaria, ma se ci si sofferma sui dettagli, mostra tutti i tratti dell'originalità pur rimanendo fedele all'impianto originale. Si osservino ad esempio i movimenti e le sfumature sui toni del verde - colore della speranza - del drappo in cui è avvolto Gesù; il fantastico azzurro del manto della Madonna e poi i drappeggi e gli accostamenti cromatici delle vesti dei santi. Si noti la delicatezza dello sfondo: un cielo meraviglioso e tra le nuvole il “ capolavoro nel capolavoro”: dolci visi di angeli alati. Ancora, la cura e l'attenzione per i dettagli: il basamento del trono della Vergine, il cuscino su cui è appoggiato Gesù, la colonna, e non da ultimo l’eccellente fattura di mani e piedi. Ma soprattutto è la tecnica usata che rende l'opera unica, ossia l'utilizzo dell' olio su cartone non preliminarmente trattato. Questa tecnica, in cui l'artista ha già più volte dato conferma di saper eccellere, richiede una grande padronanza di mezzi. Il ricorso all'olio su cartone non trattato, non consente all'artista margine di errore; il segno realizzato con il pennello deve essere subito corretto senza incertezze, non è praticamente possibile l'errore perché non è praticamente possibile correggerlo. Se dunque si tiene presente questo e poi si osserva il dipinto, ci si rende conto di quale capacità Erri Colo ha saputo dar prova. Ecco perché pur non essendo un soggetto originale, lo diventa nella sua realizzazione e veramente si può dire che siamo di fronte a un'opera d'arte. Questo è il grande merito dell'artista: essere riuscito a realizzare un vero capolavoro destinato a entrare nella storia dell'arte.

    Madonna della Consolazione

    “Madonna della Consolazione” - 2009
    Olio su cartone cm. 40 x 50

    vortice di potenza

    dettaglio angeli
    Particolare dello sfondo: il cielo meraviglioso e tra le nuvole il “ capolavoro nel capolavoro”: dolci visi di angeli alati.

    vortice di potenza

    Dettaglio delle mani
    La mano: esempio di cura ed attenzione per il particolare.

    vortice di potenza

    Dettaglio

    avanti
    indietro